lunedì, maggio 18

Madama la marchesa

Leggiucchiando di qua e di là ho scoperto che la crisi economica è stata un diluvio universale, ma che tutto è passato e ora è meglio di prima. Parola di SB. Poi scavi e vai a leggere anche i trafiletti, quelli nascosti che scappano sempre, e trovi: "A parte i portoghesi, più poveri di noi sono solo i salariati dell'Europa dell'Est, turchi e messicani", PIL a -5,6 nei primi mesi dell'anno, cassa integrazione in esplosione e via dicendo. Se non fosse per la drammaticità della situazione dei migranti, quasi quasi viene voglia di prendere un barcone, ma per andarsene. E' vero, a sentire i telegiornali tutto è perfetto. 20 minuti di cronaca nera, l'intervista alla nonnina felice di essere andata dalla parrucchiera in campeggio (quello dell'Aquila), i turisti già in spiaggia. Dimenticava: apertura di attacco da parte dei nostri ministri all'ONU e soliti barconi (peccato che non dicono che il 90% dei clandestini arriva dalle frontiere di terra dell'est e non dal mare). 
Ma non si preoccupi madama la marchesa, è solo una questione psicologica.

Nessun commento: