venerdì, maggio 22

Schizofrenia ministeriale

Sono state pubblicate le circolari su scrutini di fine anno e esami. Alle elementari si potrà essere promossi anche con alcune insufficienze. Alle superiori si è promossi con la media del sei (educazione fisica e condotta fanno media). Basta essere buoni e tranquilli e il tre in matematica viene completamente dimenticato. Alle medie (secondaria di primo grado) è tutta un’altra musica. Basta un cinque, un solo cinque, in una qualsiasi delle materie studiate per essere bocciati o per non essere ammessi agli esami. Per fortuna la scuola d’infanzia non è obbligatoria, altrimenti metterebbero gli esami di ammissione pure lì e il non essere sufficienti in ritaglio delle figurine comporterebbe il non passaggio dai mezzani ai grandi. E’ il caos. Tre ordini scolastici diversi, tre criteri diversi per superare l’anno. Per rendersi conto di questa schizofrenia può essere utile, per addetti ai lavori e non, leggere gli articoli di Paolo Cosulich su ScuolaOggi e quello di Giuseppe Adernò su Tecnica della Scuola.

Nessun commento: