mercoledì, giugno 3

Che guerra sia

Sin dalla prima bozza della legge voluta dalla Gelmini, dalla scuola sono partiti consigli, avvertimenti, imprecazioni e altro. Lei no, lei diritta per la sua strada. Non capisce, e non ha mai capito nulla di scuola, perciò alle scuole medie con un 5, un solo cinque, si BOCCIA. Bene. I dirigenti scolastici, a parte poche voci isolate, zitti e riverenti perché sono dirigenti e quindi non più colleghi degli insegnanti, ma dipendenti diretti del ministero. Adesso i poverini scoprono che se gli insegnanti faranno il loro dovere ai prossimi scrutini, in molte scuole il 50% degli alunni rischia la bocciatura. E stanno inventando mille modi per falsare la realtà. Pensarci prima no, eh?

Nessun commento: