lunedì, giugno 22

In principio non era il caos

In principio erano le Leggi, poi i Decreti . Dai decreti vennero le Ordinanze Ministeriali. Queste generarono le circolari che diedero origine al caos e al mercato delle vacche. Sì, perché quello a cui si assiste in quasi tutti gli uffici scolastici regionali e provinciali è un mercato delle vacche: ti lascio alcune ore di italiano e tu cosa mi dai? Se io rinuncio a mezza cattedra di sostegno, mi dai sei ore di inglese? Perché i numeri sono numeri e non è possibile aumentare le cattedre che il ministero ha assegnato a una provincia ne, per esempio, fare stare per intero 4 in 18 (ore di una classe e ore totali di lavoro di un insegnante). A meno di ridurre il 4 o aumentare il 18. E non si può. O si può? Sembra. Peccato che il mercato delle vacche sia fatto sulla pelle di persone: alunni, genitori, docenti, amministrativi e ausiliari, persone in carne e ossa e sentimenti, non su numeri. Grazie Mary* delle circolari, della riforma e della confusione.

Nessun commento: