venerdì, luglio 10

L'ombelico del mondo

Sono reduce dall’ascolto della conferenza-stampa conclusiva del GXY. Una sola domanda interessante: l’ultima. E il presidente del consiglio tergiversa, parla di tutto, non risponde alla domanda, prende e se ne va. Una delusione, anche se non è che mi aspettassi molto. Dichiarazioni generiche sugli aiuti ai paesi del terzo e quarto mondo, sul clima si è deciso che si farà (domani), sulle regole etiche della finanza ci dovremo mettere d’accordo. Tutto normale. L’impostazione generale del discorso mi colpito: ho scoperto che l’Italia è l’ombelico del mondo e che il suo presidente del consiglio è l’ombelico dell’Italia. Io, io, io, io .... Di solito quando una persona si trova a ricoprire incarichi importanti si fa portavoce di chi rappresenta in modo impersonale poiché i risultati del suo lavoro sono il frutto del lavoro di molte donne e uomini che con lui collaborano. L’onniscienza è degli dei e io non ne vedo.
Per i curiosi tutti i GX secondo la Reuters
.

Nessun commento: