lunedì, agosto 17

Il fumo e l'arrosto

Decreto sulla sicurezza, gabbie salariali, sostituzione dell'inno di Mameli con "Va' pensiero", dialetto a scuola, etichette alimentari in dialetto, bandiere regionali, anteprima del film Barbarossa dove "Vi regaleranno un libro che metterete nel posto più bello della vostra casa e quella serata non la dimenticherete. Ci saranno ambasciatori, consoli e tanti personaggi che di solito vedete solo sui giornali. Resterete a bocca aperta".
Fumo, fumo, fumo per nascondere l'arrosto che non c'è. Il federalismo, in linea di principio, è stato approvato dal parlamento. In linea di principio, perché le deleghe non ci sono e i decreti delegati sono al di là venire. I
folletti padani sanno bene che un conto è fare propaganda e un conto è mettere in atto realmente quello che dicono. Quanto costerà il federalismo e chi lo pagherà non è ancora chiaro a nessuno e nessuno ha voglia di scatenare l’ira di dio e allora, da quel di Pontedilegno per tenere buono il popolo, via : “Osteria numero uno .... parabonzibonziba”.

Nessun commento: