giovedì, novembre 11

Narciso

Questa mattina, guardandomi allo specchio, mi sono accorto di non possedere alcun talento; che la mia fantasia fatica a funzionare tanto da non sognare più; non mi sono sentito unico e speciale (passo e nessuno mi guarda); anche il mio bassotto quando passo si gira dall’altra parte. Poi mi sono ricordato che devo ricambiare un sacco di favori che mi hanno fatto e per questo mi sento leggermente sfruttato. Guardando un film mi commuovo fino alle lacrime e sono timido, mite e assai poco presuntuoso. Non sarò mai un buon politico.

2 commenti:

Itsas ha detto...

intanto hai il senso della dignità, visto che dici che devi ricambiare dei favori... vuol dire che in qualche modo te li hanno fatti e tu li vuoi restituire...
e poi se piangi vuol dire che sei sensibile...
qualcosa di buono c'è... hehehehehehe

Annalisa ha detto...

Hai messo il link a un articolo bellissimo, e ora anch'io ti devo un favore.
Oltre tutto, nell'articolo si cita un libro che fa parte dei testi di una dei personaggi dell'ultimo libro di Veronesi :-)