mercoledì, gennaio 27

Kama-sonno



Tutto quello che avremmo voluto sapere, ma non ci hanno mai detto, su come dormiamo.

La s(q)uola che vogliono

Un articolo che, se avete tempo, vale la pena di leggere.

lunedì, gennaio 25

Follia umana


Nikolaevka 26 gennaio 1943
In ricordo di mio padre e di tutti i suoi amici che non sono tornati.

sabato, gennaio 23

Matrimoni

A mezzanotte va la ronda del potere ... e poi si replica a mezzogiorno.

Virus

Sono sempre più infastidito dalla rassegna stampa che il video del mio computer mi propina la mattina. La mail sempre piena di spazzatura, ma questa mattina una sorpresa mi ha fatto sorridere per alcuni istanti. Sicuramente è una mail virale quella inviatami da un’amica, ma è divertente e la ripropongo ai miei quattro affezionati lettori.
“ Auguri cari amici, con la fine del 2009 desidero ringraziare per tutte le e-mail che mi sono state inoltrate durante quest'anno.
Ringrazio chi mi ha mandato la mail che parlava della cacca di topo nella colla delle buste, così adesso uso una spugnetta bagnata ogni volta che devo chiudere una lettera.
Ho terminato i miei risparmi perché ho mandato tutto alla ragazzina malata che sta per morire in ospedale per la 387.258° volta.
Ma andrà meglio dopo che avrò ricevuto le 15.000 Sterline che Bill Gates e la Microsoft mi manderanno per partecipare al loro speciale programma di mail. In alternativa, negozierò col cassiere capo della Banca di Nigeria che vuole dividere con me 7.000.000 di dollari dicendo di essere un lontano parente di un correntista che è morto senza lasciare testamento, accontentandosi di un mio contributo di soli 200 Euro.
Non mi preoccupo per me, perché ci sono 363.214 angeli che mi guardano le spalle ed ho imparato che le mie preghiere vengono ascoltate ed esaudite solo se inoltro le mail a sette amici ed esprimo un desiderio entro i successivi cinque minuti.
Non bevo più Coca Cola perché è in grado di rimuovere le macchie dalla tazza del cesso.
Non faccio più benzina senza portare con me un amico che controlli che un serial killer non si nasconda sul sedile di dietro mentre riempio il serbatoio.
Non vado più ai centri commerciali perché qualcuno potrebbe drogarmi con un campione di profumo e derubarmi.
Non rispondo più al telefono perché qualcuno potrebbe chiedermi di digitare un numero e poi riceverei una bolletta telefonica con migliaia di chiamate in Jamaica, Uganda, Singapore e Uzbekistan.
Non posso neppure raccogliere la banconota da 5 euro che ho trovato per terra in parcheggio perché probabilmente è stata lasciata lì da un molestatore sessuale che aspetta dietro una macchina per abusare di me.
Se non mandate questa mail ad almeno 144.000 persone nei prossimi 70 minuti un enorme gabbiano con la diarrea vi cagherà in testa domani pomeriggio alle 5,22.
Lo so per certo perché è già successo ad un amico di un vicino dell'ex suocera del secondo marito di mia cugina.
E.... a proposito: uno scienziato americano, dopo lunghi studi, ha scoperto che le persone con un basso quoziente di intelligenza e che non fanno abbastanza sesso leggono sempre le mail tenendo la mano sul mouse.
Non prendetevi il disturbo di levare la mano adesso: è troppo tardi!
Buon 2010”

lunedì, gennaio 18

Musica moderna

Bamboccioni

Scusatemi, devo andare a fare pipì e prima, come pubblico dipendente, devo inoltrare regolare domanda in carta da bollo a Brunetta che adesso, per legge, vuole anche cacciare tutti i diciottenni da casa. Che in Italia i figli tardino a abbandonare il nido è una realtà; che le mamme italiane siano più “mamme” che negli altri paesi europei è altrettanto vero; che la cultura cattolica del nostro paese condizioni pesantemente i rapporti prematrimoniali è una certezza, ma che gli affitti siano impossibili per i giovani, che le borse di studio vengano assegnate in base a redditi dichiarati spesso ridicoli (togliendole a chi veramente le merita e ne ha bisogno), che lo stato deleghi alle famiglie il welfare, che non esistano protezioni sociali adeguate non è colpa delle famiglie, e nemmeno dei giovani ...

sabato, gennaio 16

La nostra Europa

Tartassiamo i nostri alunni con spiegazioni, diagrammi concettuali, schemi, riassunti, ipertesti. Ci lamentiamo quando i risultati sono scadenti, nonostante il nostro lavoro, stigmatizziamo la loro poca voglia di impegnarsi. Con esempi come questi come possiamo dar loro torto? Forse aspirano a un radioso futuro da parlamentare.

venerdì, gennaio 15

Fantasia al potere

Certo che il partito dell’amore e di meno tasse per t(o)tti una la pensa e cento le inventa. Non voglio pensare male, ma fra un po’ per scrivere post come questo dovrò applicare il tassametro al calcolatore, inserire la monetina e stare attento al tempo. Ogni tanti caratteri o ogni tanti secondi, altra monetina. Siamo messi proprio bene.

martedì, gennaio 12

Traduttori online

Se avete cinque minuti di tempo da perdere e volete sorridere amaro leggetevi questo splendido esempio di traduzione dal burocratese ministeriale all’italiano corrente della circolare sul tetto del 30% di alunni stranieri per classe. Buona lettura.

Chi siamo?

Spesso noi insegnanti, anche insegnanti in pensione perché insegnanti una volta insegnanti per sempre, ci chiediamo chi siamo. Un articolo interessante che risponde bene alla domanda.

lunedì, gennaio 11

30%

“A marzo ci sono le elezioni regionali … Basta, dall’anno prossimo mai più del 30% di bambini stranieri nelle classi … ferma un attimo … mai più il 30% di bambini stranieri senza quelli nati in Italia. Quelli in più si trasferiscono da una classe all’altra e se non basta da una scuola all’altra. Non si può? Ci pensino i comuni e se non ci riescono chiedano al capitano Kirk, quello di Star Treak, il teletrasporto in prestito. E questa è fatta! In classe solo se sono integrati. Dove, come e quando? A scuola, dove se no? Come? Con le ore il pomeriggio, facendo lavorare gli insegnanti a giugno, luglio e settembre quando non ci sono lezioni. Come? Si possono togliere dalle classi anche durante musica, tecnologia o artistica. Per gruppi omogenei e poi potrebbero non fare la seconda lingua … e poi c’è l’autonomia, arrangiatevi. Dio mio, ma Tremonti lo sa? Beh, non importa, la circolare non la firmo mica io.”


(* dalle confidenze di una mosca infiltrata nel ministero)

mercoledì, gennaio 6

Epifania

Doveva succedere. Mentre i nostri telegiornali sembrano la pubblicità del peggio dei settimanali gossipari, e i nuovi poveri, i disoccupati, gli anziani sono stati televisivamente eliminati, ad Agrigento i re magi non si sono presentati e non si presenteranno. Come immigrati clandestini sono stati cortesemente rimandati nelle loro terre d’origine.

martedì, gennaio 5

2010

Aumenta l’età per il pensionamento per le insegnanti e diminuisce l’assegno pensionistico per tutti; ritornano gli ”arresti domiciliari” per gli statali ammalati.
La
s-riforma della scuola superiore sta per essere approvata e i finanziamenti alla scuola pubblica sono ridotti quasi a zero. Non è un buon inizio di anno, è un inizio di anno triste per chi alla scuola dedica tanto.