lunedì, gennaio 10

Che dire? Che pensare ...

Appena alzato, con il caffè, leggo questo articolo e penso che finalmente qualche cosa si muoverà. Alcune ore dopo riaccendo la macchinetta infernale e la pagina del quotidiano apre così: resto basito. Che la chiesa si preoccupi della sessualità degli uomini per colpa di una mela passi, ma che l’educazione civica fosse un pericolo per la libertà religiosa … Non ho ancora approfondito la notizia, ma di getto mi è venuto da scriverne perché, se fosse confermata, alcuni problemini dalle parti dei Vaticano mi sembra ci siano.

5 commenti:

Itsas ha detto...

tutto ciò che insegna al ragionamento,
al libero pensiero,
alla libera scelta,
è un pericolo per "questa" chiesa

benzinagricola ha detto...

Ma loro lo dicono così, sennò ci annoiamo, sempre Berlusconi, sempre Bersani, vuoi mettere, un bel discorso medievale del Papa di tanto in tanto?

lanoisette ha detto...

le sparate di papa Ratzi non mi sembrano nuove.
indicare però come "attentato alla libertà religiosa" sia le bombe sia l'educazione sessuale, beh... ci sono parole?

benzinagricola ha detto...

Però, tipo, la Canalis è una bomba sexy. Come la mettiamo?

'povna ha detto...

quoto Noisette: sono sparate che hanno radici lunghe (non importa se gelino o meno), almeno da quando Joseph faceva il ghost (nel senso di writer) a Karol. Ricordo, ai tempi del referendum contro la legge 40, feci una lunga ricerca scoprendo parecchie ombre e scheletri nell'armadio.
cmq, che si accomodi, se vuole, a scuola nostra: io e la mamma di Corto stiamo per lanciare una bomba, ma una bomba...!