sabato, maggio 19

Perché una scuola ...



... perché, nel bene e nel male, rimane uno dei pochi luoghi dove i giovani imparano a pensare. E questo fa paura, la scuola e la conoscenza fanno paura.

6 commenti:

Murasaki ha detto...

Oppure perché la scuola non è difesa. Di solito ci si va tranquilli, preoccupati al massimo di prendere quattro a estimo o a latino...

LGO ha detto...

O magari non lo sapremo mai, dopotutto siamo in Italia.

Anonimo ha detto...

Se è terrorismo, semplicemente perché colpire i nostri figli terrorizza ed aizza di più.
Wait and see.
Capiremo presto.

Anonimo SQ

Murasaki ha detto...

Hai ragione, tra qualche mese o qualche anno sarà tutto molto più chiaro. Per adesso l'unica reazione possibile è strapparsi i capelli, ululare alla luna e augurarsi che una volta nella storia d'Italia riescano a beccarli (quest'ultima sarebbe un classico esempio del "chi visse sperando(morì nonsipuòdire", ma in fondo al mondo succedono cose talmente strane che...)

il grigio ha detto...

@ tutti: Ho già perso due amici di scuola quel maledetto maggio del '74 ed è appena stato detto che non c'è nessun colpevole. Che sia mafia (o terrosisti) spero ardentemente non succeda lo stesso. Colpire una scuola vuol dire colpire la speranza e allora tutto è possibile ...

la povna ha detto...

Colpire la scuola colpisce tutti noi.