martedì, ottobre 30

Tempo liquido ...


Da una lettura attenta della Costituzioni prima e del Contratto di lavoro poi si capisce come la trovata delle 24 ore non stia né in cielo né in terra. Forse è arrivato il momento di fare chiarezza su quanto è "normato" e quanto è sottinteso nel lavoro degli insegnanti. Vero è che alla coscienza non si comanda e che, avendo a che fare con delle persone (le ragazze e i ragazzi), non è sempre possibile stabilire per contratto cosa si deve fare e cosa no. Qualche regolina comunque è meglio chiarirla e qui Noise ne parla con più competenza e in modo più approfondito di quanto possa fare io, povero insegnante pensionato.
Vale la pena di dare un'occhiata anche a questo spunto e alle prese di posizione di molti docenti sul sito di retescuole. Che sia la scossetta iniziale di uno sciame sismico più importante?

martedì, ottobre 23

Un po' di sana realtà

Dopo decine di articoli sui proff che non lavorano, quindi giusto aumentare le ore e diminuire lo stipendio, eccone uno che almeno cerca di spiegare quale è il lavoro degli insegnanti. Se invece volete sapere cosa pensa davvero la "gggggggente" potete leggere i commenti di questo articolo apparso su un quotidiano web locale, naturalmente dopo aver visionato la pubblicità del ministero girata in una scuola privata.

Ragionano ... penso di no.

C'è stato il terremoto, sono morte molte persone. La colpa è degli scienziati che non hanno previsto il giorno, l'ora e il minuto dell'evento. Non sono un tecnico e non sono in grado di stabilire se il rischio era tale da buttare in strada per giorni migliaia di individui. E se gli edifici fossero stati a norma (e quelli vecchi messi in sicurezza)? E quelli che ridevano durante il terremoto pensando agli affari? Facile dare la colpa alla scienza ... 

Aggiornamento - La commissione grandi rischi non è stata condannata per non aver previsto il terremoto, ma perché hanno assicurato che non c'erano rischi immediati (OK, da stanotte vivendo in zona sismica dormo all'aperto ...)

Aggiornamento 2 - Altro contributo per cercare di capire ...